Riforma del lavoro: protezione dei lavoratori anziani. Ecco le novità.

 

Cos'è?

Una tutela addizionale in caso di perdita del posto di lavoro. 

Creazione di una cornice giuridica per gli esodi con costi a carico dei datori di lavoro, sulla falsa riga di quanto previsto dai fondi di solidarietà ex L. 662/1996.
Facoltà delle aziende di stipulare accordi con i sindacati maggiormente rappresentativi, finalizzati ad incentivare l’esodo dei lavoratori anziani.

Requisiti dei lavoratori

Lavoratori che raggiungano i requisiti per il pensionamento nei successivi 4 anni, sulla base della normativa vigente.

Requisiti aziendali

Presentazione di idonee garanzie da parte dell’azienda (es. fidejussione bancaria).

Procedura

Domanda da presentare all’Inps, che effettua l’istruttoria in ordine alla presenza dei requisiti in capo al lavoratore ed al datore di lavoro.

Contribuzione

Obbligo dell’azienda a versare mensilmente all’Inps la provvista per la prestazione e per la contribuzione figurativa.

Prestazione

Prestazione di importo pari al trattamento di pensione che spetterebbe in base alle regole vigenti.

Contribuzione

Contribuzione IVS parametrata sulla retribuzione media degli ultimi 5 anni.

Transizione

Per gli esodi fino al 2016 il primo periodo può essere coperto (per i lavoratori licenziati con procedura di mobilità) dall’indennità di mobilità, fermo restando il requisito di 4 anni dal momento dell’esodo a quello del pensionamento.

Istituzione di fondi per interventi complementari

Contestualmente alla progressiva riduzione dell’indennità di mobilità e della corrispondente aliquota, sarà previsto che la parte di tale aliquota via via liberata possa essere destinato, previo accordo tra le parti, ad un fondo di solidarietà per il finanziamento parziale di prestazioni complementari all’ASpI. Resta ferma la condizionalità della fruizione dell’ASpI e delle altre prestazioni di sostegno al reddito. Analogamente potrà essere disporsi in relazione all’indennità di disoccupazione speciale in edilizia

About the Author

studio-acerbi

Leave a Comment