Il nuovo apprendistato: periodo transitorio e accordi di settore

L'avvocato Anastasio Guglielmo - funzionario ispettivo della Direzione Territoriale del Lavoro di Modena, in un recente approfondimento, illustra i cambiamenti relativi al periodo transitorio del nuovo apprendistato, con un focus sulle sanzioni in caso di violazioni delle nuove norme.

"Il D.Lgs. n.167/2011 (da qui in avanti T.U.) ha completamente riscritto la disciplina dell’apprendistato, abrogando tutte le norme che, in passato, regolavano l’istituto. Aldi là di ogni considerazione sulla reale portata innovativa del predetto decreto, non può non osservarsi che la nuova disciplina ricalca lo schema generale dell’apprendistato pensato dal Decreto-Biagi. Innanzi tutto, vengono confermate le tre tipologie contrattuali (apprendistato per il conseguimento del diploma professionale, professionalizzante e di alta formazione e ricerca); viene; altresì,ripresa una tecnica normativa volta, da un lato, a conferire alla contrattazione collettiva la regolamentazione puntuale del rapporto di lavoro e dall’altro, a demandare alla normativa regionale i profili formativi dell’istituto..."
Continua  a leggere.

Gli accordi di settore sull'apprendistato:

  • Assolavoro: accordo sull'apprendistato ex D.Lgs. 167/2011. Per scaricarlo, clicca qui.

  • Turismo: accordo sull'apprendistato tra Federalberghi, FIPE, FIAVET, FAITA e FEDERRETI e le organizzazioni sindacali Filcams/CGIL, Fisascat/CISL e Uiltucs/UIL. Per scaricarlo, clicca qui.
  • Industria: accordo interconfederale sull'apprendistato. Per scaricarlo, clicca qui.

  • Cooperative: accordo interconfederale sull'apprendistato. Per scaricarlo, clicca qui.
  • Trasporti: accordo per l'apprendistato nel settore dell'autotrasporto e della logistica. Per scaricarlo, clicca qui.
  • Artigiani: accordo interconfederale per l'apprendistato artigiano. Per scaricarlo, clicca qui.
  • Panificatori: siglato l'accordo sul nuovo apprendistato professionalizzante. Per scaricarlo, clicca qui.
  • UNCI: accordo interconfederale per l'applicazione del nuovo apprendistato. Per scaricarlo, clicca qui.
  • Alimentari: accordo per l'applicazione del nuovo apprendistato. Per scaricarlo, clicca qui.
  • Agenzie Marittime: accordo per il nuovo apprendistato professionalizzante e di alta formazione. Per scaricarlo, clicca qui.
  • Credito Cooperativo: accordo per il nuovo apprendistato professionalizzante. Per scaricarlo, clicca qui.
  • CIFA: accordo per il nuovo apprendistato professionalizzante. Per scaricarlo, clicca qui.
  • Confindustria: accordo sul nuovo apprendistato per il settore turistico. Per scaricarlo, clicca qui.
  • Confapi: accordo per l'apprendistato nei settori della piccola e media impresa. I punti salienti dell'accordo:
  • Periodo di prova: la durata è disciplinata dal contratto collettivo nazionale di categoria applicato in azienda, con riferimento all’inquadramento professionale “attribuito” all’apprendista;
  • Tutor aziendale: figura di riferimento dell’apprendista, indicata nel piano formativo. Si tratta di una figura inserita nell’organizzazione dell’azienda;
  • Possibilità di recedere al termine del periodo di formazione: le parti possono recedere con un preavviso di 15 giorni. In caso di mancato esercizio della facoltà recesso, il rapporto prosegue come ordinario rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato.
  • Durata dell’apprendistato: in via transitoria è determinata in base alle durate disciplinate dai contratti collettivi in vigore, per una durata massima di tre anni.
  • Piano Formativo Individuale : le parti hanno individuato un apposito format da compilare.
  • Formazione professionalizzante: non sarà inferiore a 80 ore annue (potrà essere svolta on the job e in affiancamento)
  • La registrazione della formazione sarà effettuata nel libretto formativo del cittadino.
  • Revisori Contabili: siglato l'accordo sul nuovo apprendistato:
  • Accesso alla professione con laurea specialistica, tramite apprendistato di 24 mesi;
  • Accesso alla professione con laurea triennale, tramite apprendistato di 36 mesi;
  • Formazione di 140 ore in  caso di apprendistato biennale e di 210 ore nell’ipotesi di apprendistato triennale. La formazione può essere a distanza, in aula o sul lavoro;
  • Tutor o referente aziendale responsabile della formazione;
  • Inquadramento finale al secondo livello e rispetto di una percentuale di conferma non inferiore al 90%.

About the Author

studio-acerbi

1 Comments
  1. 23/05/2012 at 11:46
    Reply

    [...] NEW! Il nuovo apprendistato: periodo transitorio e accordi di settore. Scopri i dettagli, clicca qui! [...]

Leave a Comment