13/12/2012 – Lavoro a termine e calcolo dei dipendenti

Lavoro a termine, per il calcolo dei dipendenti si applica la media ponderata mensile

 

Nel decreto-legge cosiddetto “Salva infrazioni” appena varato dal Consiglio dei Ministri, fra le disposizioni in materia di lavoro a tempo determinato volte a sollevare l’Italia dalle procedure di infrazione avviate dai competenti organismi della Comunità Europea vi è la norma che riscrive integralmente l’art. 8 del d.lgs. 6 settembre 2001, n. 368 sul lavoro a termine.

 
Il Legislatore, infatti, sancisce che al fine di determinare il numero dei dipendenti in forza stabilmente, o quanto meno in modo statisticamente rilevante, in azienda si debba fare ricorso al calcolo della media dei lavoratori dipendenti complessivamente occupati (con contratto a termine o a tempo indeterminato) che sono stati effettivamente impiegati, in ciascun mese, nell’ultimo biennio, in ragione della reale durata dei singoli rapporti di lavoro, considerando quindi quelli assunti a tempo parziale in ragione del tempo concretamente lavorato da ciascuno.

About the Author

studio-acerbi