13/12/2012 – Patto tra generazioni

In corso di pubblicazione il decreto per favorire l’occupazione giovanile.

Il Ministro del Lavoro ha comunicato che è in fase di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale un DM che prevede la possibilità di concludere un “...

accordo” fra cinque attori diversi (soggetti pubblici, Enti previdenziali, imprese, lavoratori anziani, lavoratori giovani ) in base al quale, a fronte di un lavoratore anziano che accetti di trasformare il proprio rapporto di lavoro da tempo pieno a part-time ci sarà un giovane che verrà assunto con contratto di apprendistato o a tempo indeterminato.

Il Ministro del Lavoro, Elsa Fornero, ha dato la notizia (comunicata stampa del 6 dicembre 2012) che è in fase di pubblicazione in GU un decreto ministeriale per i giovani che dovrebbe rendere possibile realizzare un progetto pensato nell'interesse dei giovani per proseguire nella costruzione di un mercato del lavoro più dinamico e inclusivo.

In particolare il decreto prevede la possibilità di concludere un ‘accordo’ fra cinque attori diversi - soggetti pubblici, Enti previdenziali, imprese, lavoratori anziani, lavoratori giovani - in base al quale, a fronte di un lavoratore anziano che accetti di trasformare il proprio rapporto di lavoro da tempo pieno a part-time ci sarà un lavoratore giovane che verrà assunto con contratto di apprendistato o a tempo indeterminato: condizione necessaria è che il saldo finale in termini di posti di lavoro sia positivo.

Spetterà al soggetto pubblico farsi carico del versamento all’Ente previdenziale dei contributi previdenziali aggiuntivi in favore del lavoratore anziano, garantendogli un livello di copertura pensionistica adeguato.

Un vero e proprio “patto fra generazioni” che dovrebbe assicurare la salvaguardia dei livelli di occupazione per le nuove generazioni e mantenere condizioni di reddito accettabili per le fasce di popolazione meno giovani

About the Author

studio-acerbi