31/01/2013 – Invio a terzi di dati riservati

 

Invio a terzi di dati riservati dell'azienda e licenziamento.
 
Con sentenza n. 1311 del 21 gennaio 2013 la Cassazione ha ritenuto legittimo il licenziamento disciplinare di un lavoratore che ha comunicato, con una e-mail ai sindacati, il contenuto di documenti aziendali riservati.
 
Secondo la Suprema Corte, e riprendendo ciò che aveva detto la Corte di Appello, un simile comportamento implica la violazione della segretezza della corrispondenza aziendale per cui è applicabile l'articolo del Contratto collettivo di categoria che prevede il licenziamento disciplinare per simili comportamenti.

About the Author

studio-acerbi