20/06/2013 – Comunicazione della chiamata di lavoro intermittente

Min. Lavoro: le modalità di comunicazione della chiamata di lavoro intermittente


 

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministero per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione, ha pubblicato - sulla Gazzetta Ufficiale n. 141 del 18 giugno 2013 - il Decreto InterMinisteriale 27 marzo 2013 con le modalità di comunicazione della chiamata di lavoro intermittente.

Viene adottato il modello di comunicazione «UNI-Intermittente» da compilarsi esclusivamente attraverso strumenti informatici.

Il modello «UNI-Intermittente» deve contenere i seguenti dati obbligatori:

  • dati identificativi del lavoratore,
  • dati identificativi del datore di lavoro,
  • la data di inizio e fine della prestazione lavorativa cui la chiamata si riferisce.

Il modello deve essere trasmesso esclusivamente secondo una delle seguenti modalità:

  • via e-mail all'indirizzo di posta elettronica certificata appositamente creato;
  • per il tramite del servizio informatico reso disponibile sul portale cliclavoro (www.cliclavoro.gov.it);
  • SMS contenente almeno il codice fiscale del lavoratore. Tale modalità è utilizzabile esclusivamente in caso di prestazione da rendersi non oltre le 12 ore dalla comunicazione.

Le nuove modalità comunicative entreranno in vigore il 3 luglio 2013.

About the Author

studio-acerbi