17/09/2013 – Decreto “Del fare”: Certificazioni sanitarie

Decreto "Del fare": soppressione di alcune certificazioni sanitarie


 

L’art. 42 del DL. 69/2013 sopprime alcune certificazioni sanitarie, analogamente a quanto già fatto in alcune Regioni si propone di abolire una serie di certificazioni e autorizzazioni sanitarie perché in base alle attuali conoscenze scientifiche, non hanno più ragione di essere o sembrano, in ogni caso, inefficaci rispetto agli scopi per cui erano state previste.

Tra le certificazioni soppresse ci sono quelle di sana e robusta costituzione per alcuni compiti come l'ufficiale esattoriale; il certificato di idoneità per l'assunzione nelle lavorazioni non a rischio; il certificato medico di sana costituzione fisica per i farmacisti; il certificato di idoneità fisica per l'assunzione nel pubblico impiego (impieghi civili dello Stato); il certificato di idoneità psico-fisica per i maestri di sci e quella alla conduzione di generatori a vapore; l'idoneità all'esecuzione di operazioni per l'impiego di gas tossici; il certificato per la vendita dei generi di monopolio.

Inoltre sono aboliti il certificato medico di idoneità per l’assunzione degli apprendisti(ex art. 9 del DPR n. 1668/1956) e dei minori(ex art. 8 legge 977/1967).

Di conseguenza non saranno più applicabili le relative sanzioni a carico dei datori di lavoro per la mancanza di tali certificati, fermi restando gli obblighi di certificazione sanitaria previsti in generale dal TU sicurezza (ex art. 41) per i lavoratori soggetti a sorveglianza sanitaria e per le lavorazioni a rischio.

About the Author

studio-acerbi