8/10/2013 – Controlli consentiti sul lavoratore

Sistema di controlli consentiti sul lavoratore

 

  • Vigilanza fisica esercitata dal personale addetto, a condizione che i nominativi di detto personale siano previamente comunicati ai lavoratori (art. 3, Statuto Lavoratori);
  • Controllo mediante impianti ed apparecchiature audio-video e/o omologhe, ove rese indispensabili da esigenze produttive/organizzative, o di sicurezza del lavoro, se autorizzato dagli organismi sindacali, ovvero dall’Ispettorato del Lavoro (art. 4, Statuto Lavoratori).
  • Controlli sulla integrità psicofisica dei lavoratori, ad opera unicamente di enti pubblici o di istituti specializzati di diritto pubblico (art. 5, Statuto Lavoratori)
  • Controlli sul personale, solo ove indispensabile al fine della tutela del patrimonio aziendale, fermo il rispetto della dignità e della riservatezza del lavoratore e l’applicazione di sistemi non discriminatori, sempre siano effettuati all’uscita dai luoghi di lavoro, previo in ogni caso accordo circa le modalità di applicazione con le rappresentanze sindacali, o dietro l’autorizzazione dell’Ispettorato del Lavoro (art. 6, Statuto Lavoratori).

About the Author

studio-acerbi