17/01/2014 – DURC estero: aggiornato l’applicativo

DURC estero: aggiornato l’applicativo INAIL


 

Gli utenti con profilo “azienda” e “intermediario” possono richiedere un Durc da presentare esclusivamente a soggetti privati o amministrazioni esteri. L'INAIL comunica che è stata rilasciata u...na versione aggiornata dell’applicativo per la richiesta del Durc “estero”.

L’INAIL, con una nota pubblicata sul proprio sito istituzionale, ha comunicato di aver rilasciato la versione 4.0.1.30 dell’applicativo utile al rilascio del DURC “estero”.

A tale proposito, viene ricordato che con circolare n. 5/2012 a firma del Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione, il Dipartimento della Funzione Pubblica ha infatti specificato che “ove il privato chieda il rilascio di un certificato da consegnare ad altro privato residente all’estero o ad un’Amministrazione di un Paese diverso dall’Italia, la dicitura prevista dall’art. 40, comma 02, d.P.R. n. 445 del 2000 non deve essere apposta. In suo luogo, per evitare che tale certificato venga poi di fatto prodotto ad una Pubblica amministrazione italiana – e sia quindi nullo – deve essere apposta la dicitura “Ai sensi dell’art. 40, d.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, il presente certificato è rilasciato solo per l’estero.”

Per richiedere il Durc “estero”, l’utente deve selezionare “Altri usi consentiti dalla legge” nel menù “Pratiche – Richiesta - Altra tipologia”, indicare nel campo a testo libero la “specifica uso” e valorizzare il flag “DURC Estero”.

Il certificato reca in calce la dicitura “Ai sensi dell’art. 40, d.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, il presente certificato è rilasciato solo per l’estero ed è valido 120 giorni dalla data di emissione”.

Sul sito sono stati pubblicati anche il modulo unificato di richiesta quadro C aggiornato e le relative istruzioni per la compilazione (link “Info – informazioni sulla procedura”).

About the Author

studio-acerbi