Expo Milano 2015 – Procedure d’ingresso lavoratori stranieri

Il Ministero del lavoro ed il Ministero dell'interno, con circolare congiunta del 21 luglio 2014, rispettivamente n. 4509 e n. 4663 forniscono chiarimenti in merito alle modalità d'ingresso e alle procedure per l'invio delle domande e la messa a disposizione dei lavoratori stranieri partecipanti all'Esposizione Universale di Milano del 2015.
Per l'anno 2014 è stata prevista l'ammissione sul territorio nazionale di 2.000 lavoratori stranieri partecipanti all'Expo di Milano del 2015.

La circolare in commento precisa che l'ingresso sarà consentito ai lavoratori stranieri che si occuperanno della costruzione, dell'allestimento e del successivo smantellamento dei padiglioni Expo. Gli ingressi saranno possibili per la costruzione e l'allestimento fino al 31 marzo 2015 e dal dicembre 2015 fino al completo esaurimento dell'attività di smantellamento e, comunque, non oltre il 30 giugno 2016.

Le aziende interessate, per ottenere l'ingresso del lavoratore straniero devono rivolgersi al Commissario Generale di Expo, o al Commissario di Sezione dei Paesi Partecipanti o al Direttore dei Partecipanti non Ufficiali, che disporranno delle credenziali per la compilazione dei moduli di domanda.

Per l'ingresso dei lavoratori sono previste due tipi di procedure che richiedono l'inoltro di una comunicazione telematica allo Sportello Unico della Prefettura. Pertanto occorre distinguere tra:

  • assunzione di lavoratori stranieri da parte di aziende italiane o stabilite in Italia, in tal caso il modello da utilizzare sarà EXPO - A.

Il flusso del modello EXPO - A prevede:

  • la firma del contratto di soggiorno per lavoro;
  • il contestuale invio della comunicazione obbligatoria di assunzione ai Servizi competenti.
  • distacco lavoratori stranieri dipendenti da aziende straniere, in tal caso il modulo da compilare sarà EXPO - D.

Il flusso del modello EXPO - D non prevede:

  • la firma del contratto di soggiorno per lavoro;
  • l'invio della comunicazione obbligatoria.

Il lavoratore subordinato, entrato da 8 giorni in Italia, deve recarsi insieme al legale rappresentante della Ditta richiedente, presso la sede dello Sportello Unico dell'Immigrazione della Prefettura presso le strutture di Expo per la firma del contratto di soggiorno per lavoro, con cui si assolve anche alla comunicazione obbligatoria di assunzione.
Contestualmente sarà rilasciato al lavoratore il modulo 209 Expo 2015 precompilato di richiesta di permesso di soggiorno per lavoro.

Tale modulo dovrà essere spedito presso l'Ufficio postale per il successivo inoltro alla Questura.

About the Author

studio-acerbi

Leave a Comment