Cassazione: licenziamento per il lavoratore che durante la malattia lavora

 

Con sentenza n. 13955 del 7 luglio 2015, la Corte di Cassazione ha riaffermato la legittimità del licenziamento comminato al dipendente che durante il periodo di malattia svolge altri lavori manuali pesanti pregiudicanti la sua guarigione.

I giudici della Suprema Corte hanno evidenziato come tale comportamento vìoli i principi di correttezza e buona fede che devono presiedere all’esecuzione del contratto. Nel caso specifico, è mancato nel rapporto di lavoro, da parte del lavoratore, una condotta tale da poter essere considerata ligia e congrua durante il periodo di malattia, e che avesse come obiettivo la guarigione e la ripresa della prestazione lavorativa.

About the Author

studio-acerbi

Leave a Comment