Delega di funzioni: risposta interpello USB Vigili del Fuoco

A seguito dell’interpello dell’USB dei Vigili del Fuoco, è stato richiesto al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali se la delega di funzioni da parte del datore di lavoro, ove non espressamente esclusa debba essere accettata dal delegato per iscritto.

La Commissione per gli Interpelli, dopo aver premesso gli istituti dell’articolo 16 del Testo Unico, conferma che la delega, per essere efficacie deve avere i seguenti requisiti:

  • la forma scritta,
  • la certezza della data,
  • il possesso da parte del delegato di tutti gli elementi di professionalità ed esperienza richiesti dalla natura specifica delle funzioni delegate,
  • la possibilità da parte dello stesso delegato di disporre di tutti i poteri di organizzazione, gestione e controllo richiesti dalla specifica natura delle funzioni a lui delegate e l’attribuzione al delegato dell’autonomia di spesa necessaria allo svolgimento delle funzioni delegate.

 

Per quanto riguarda l’accettazione, in risposta al quesito conferma che la delega debba essere obbligatoriamente accettata dal delegato per iscritto. Ciò in quanto la delega è differente dal conferimento di incarico, considerato che quest’ultimo non necessita l’accettazione.

Avvocato Stabilito Giorgio Alessandro Donà - SDG & Partners

About the Author

giorgio-dona

Leave a Comment