Incentivi per l’assunzione con contratto a termine o a tempo indeterminato di donne prive di impiego da almeno 24 mesi

Donne di qualsiasi età, ovunque residenti, e “prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno 24 mesi”.

Il termine si abbassa a 6 mesi se:

  • Residenti in aree svantaggiate;
  • Impiegate in una professione o in un settore economico caratterizzati da una accentuata disparità occupazionale di genere.

Categorie di datori di lavoro interessati

Tutti i datori di lavoro privati.

Agevolazioni e modalità di corresponsione

Le agevolazioni consistono in benefici contributivi a seguito sottoscrizione di:

  • Contratto di lavoro a tempo determinato, anche in somministrazione;
  • Contratto di lavoro a tempo indeterminato;
  • Trasformazioni a tempo indeterminato di un precedente rapporto agevolato.

italeImporto e durata dell'incentivo

Benefici contributivi

  • Per le assunzioni a tempo determinato: riduzione del 50% dei contributi a carico del datore di lavoro per la durata di 12 mesi;
  • Per le assunzioni a tempo indeterminato: riduzione del 50% dei contributi a carico del datore di lavoro per la durata di 18 mesi;
  • In caso di trasformazione del contratto a termine in contratto a tempo indeterminato, la riduzione dei contributi si prolunga fino al 18° mese dalla data di assunzione.

Ambito territoriale

Valido in tutto il territorio nazionale.

Conformità alla normativa in maniera di aiuti di stato

Non soggetto alla regola del de minimis in quanto rientrante tra gli aiuti per l’assunzione di lavoratori svantaggiati, ai sensi dei regolamenti comunitari in vigore.

Per approfondire leggi qui  l'intervista fatta dal primo quotidiano digitale, Affari Italiani, a Pierluca Acerbi

 

Contattaci per maggiori info:


Chiama il consulente dedicato: +39.0187.738104, interno 22
Scrivi una email: info@studioassociatoacerbi.it

About the Author

web-manager

Leave a Comment