Licenziamento a seguito di denuncia contro il datore di lavoro

Condividi!

La Corte di Cassazione con sentenza n. 22375 del 26 settembre 2017 afferma che la denuncia nei confronti dell’azienda, presentata da un lavoratore, per fatti di potenziale rilievo penale, successivamente archiviata, non integra, da parte del datore di lavoro, la giusta causa o il giustificato motivo soggettivo di licenziamento;sempreché non emerga il carattere calunnioso della denuncia che richiede la consapevolezza, da parte del lavoratore, della non veridicità di quanto denunciato e dunque, la volontà di accusare il datore di lavoro di fatti mai accaduti.

Contattaci per maggiori info:


Chiama il consulente dedicato: +39.0187.738104, interno 22
Scrivi una email: info@studioassociatoacerbi.it

Condividi!

About the Author

crm

Leave a Comment