Part-time e incompatibilità assoluta con altri lavori

Condividi!

Secondo la Suprema Corte di Cassazione (Sentenza n. 13196 del 25 maggio 2017) è nullo il regolamento aziendale che, in presenza di un rapporto di lavoro part-time, ne prevede l’incompatibilità assoluta con qualunque altro rapporto di lavoro.

Infatti, il datore di lavoro, nel contesto di un part-time non può disporre della facoltà del dipendente di reperire una seconda occupazione al di fuori dei turni per i quali è tenuto.

Ricordiamo anche che, come da circolare ministeriale 3 marzo 2005 n.8,  il lavoratore ha l’onere di comunicare al datore di lavoro l’ammontare delle ore in cui può prestare la propria attività e di fornire ogni altra informazione utile in tal senso.

Contattaci per maggiori info:

Chiama il consulente dedicato: +39.0187.738104, interno 22
Scrivi una email: info@studioassociatoacerbi.it

Condividi!

About the Author

crm

Leave a Comment