Corte Europea di Giustizia: il riposo degli autotrasportatori

Con la decisione del 20 dicembre 2017, relativa alla causa C-103/16, la Corte Europea di Giustizia offre una interpretazione concernente i paragrafi 6 e 8, del Regolamento CE n. 561/2006 che trattano la materia dei riposi obbligatori per i conducenti del settore dell’autotrasporto.

La Corte ricorda che il Regolamento impone 45 ore di riposo settimanale (talora riducibili a 24) ai quali vanno aggiunti quelli giornalieri che sono più brevi: in trasferta è possibile trascorrere i momenti di sosta a bordo del mezzo se lo stesso è in sosta e risulta attrezzato alla bisogna. La Corte osserva, tuttavia, che il Regolamento non distingue tra l’ipotesi nella quale il riposo settimanale sia goduto in modo regolare e quella nella quale risulti fruito in maniera ridotta.

La Corte ha sancito che:

– soltanto in caso di riposo ridotto si può riposare a bordo dell’automezzo che deve, comunque, essere attrezzato;

– in caso di riposo settimanale regolare, l’autista lo deve trascorrere fuori dal mezzo di trasporto.

Contattaci per maggiori info:

Chiama il consulente dedicato: +39.0187.738104, interno 22
Scrivi una email: info@studioassociatoacerbi.it

About the Author

crm

Leave a Comment