Cassazione – la reperibilità non è un obbligo

Condividi!

Nessun obbligo di reperibilità per i lavoratori

Per gli ermellini, non si desume dal codice civile nessun obbligo del lavoratore circa compiti, quali la reperibilità, aggiuntivi ed estranei alla prestazione dedotta in contratto. Così ha stabilito la Corte di Cassazione, sesta sezione civile, nell'ordinanza n. 7410/2018 respingendo il ricorso di una nota catena di supermercati. Inoltre, devono ritenersi inoperanti tutte le prassi aziendali formatesi in contrasto con la disciplina collettiva, come quelle ad esempio relativamente all'adibizione continuativa dei manutentori ai servizi di reperibilità.

Contattaci per maggiori info:

Chiama il consulente dedicato: +39.0187.738104, interno 22
Scrivi una email: info@studioassociatoacerbi.it

Condividi!

About the Author

crm

Leave a Comment