19/06/2013 – Danno per eccesso di lavoro

Dirigente e danno biologico per eccesso di lavoro


 

Con sentenza n. 12725 del 23 maggio 2013, la Cassazione ha affermato che non sussiste una responsabilità del datore di lavoro ex art. 2087 c.c. per danno biologico, nel caso in cui un dirigente lavori, volontariamente, oltre il consentito per molto tempo. La Suprema Corte ha escluso la responsabilità ex art. 2087 c.c. chiarendo che il dirigente ha piena autonomia di organizzazione del proprio lavoro e dei ritmi ed orari.

About the Author

studio-acerbi